Media Center

Gli aborigeni australiani offrono una visita guidata dell'arte rupestre della penisola di Capo York

Nuovi itinerari a Laura, cittadina dell'Outback nel Queensland settentrionale: grazie a una strada asfaltata i turisti non hanno più bisogno del fuoristrada per raggiungere i luoghi sacri degli aborigeni

I visitatori del Queensland possono scoprire gli aborigeni australiani con nuovi tour nella penisola isolata di Capo York. Questi ultimi offrono escursioni guidate dell'arte rupestre storica nella regione di Quinkan. La storia degli aborigeni qui risale a circa 30.000 - 50.000 anni fa.

A Laura, un paesino di 60 abitanti, gli ospiti hanno la possibilità di visitare quattro diversi siti sacri. L'unica formazione rupestre accessibile dal pubblico è Split Rock. Ma ora, invece, con le guide si arriva a Giant Horse e Mushroom Rock. Il sito più spettacolare sono le Quinkan Galleries. Questo luogo sacro aborigeno, formato da cinque caverne, può essere visitato con un'escursione di tre ore. Le guide aborigene ne spiegano l'origine e ne raccontano dettagliatamente il significato, i miti e la storia. L'Unesco ha inserito il luogo tra i primi dieci siti di arte rupestre più straordinari del mondo.

Nel Quinkan and Regional Cultural Centre di Laura i turisti scoprono molti fatti interessanti sugli aborigeni australiani, e soprattutto sulla tribù degli Olkola. Il centro è aperto tutti i giorni da aprile a novembre dalle 8.30 alle 16. Da qui partono anche le visite guidate ai siti di arte rupestre, che costano circa 3,50 euro. Ulteriori dettagli all'indirizzo www.quinkancc.com.au.

Fu soprattutto la scoperta all'oro a portare nel decennio del 1880 molti europei nella sperduta regione. Ma anche la costruzione della linea della ferrovia fra Cooktown e Laura, come pure l'installazione di una linea telegrafica per Capo York ne favorì il popolamento, contribuendo allo sviluppo economico di Quinkan Country.

I turisti possono raggiungere i siti importanti degli aborigeni vicino a Laura con un’auto normale. Grazie a una strada asfaltata e a un ponte di recente costruzione non è più necessario il fuoristrada. La regione, circa 300 chilometri a nord di Cairns, è ora raggiungibile tutto l'anno in circa quattro ore di auto. Da Cooktown si arriva in appena un'ora e mezzo. Prima s’incontrano enormi piantagioni di banane, poi gli spazi sconfinati con gli innumerevoli termitai di tutti i colori e di tutte le dimensioni: difficilmente un viaggio in auto può essere più vario.

Ulteriori informazioni in lingua italiana sul Queensland all'indirizzo www.queensland.com

QUI potrete scaricare direttamente le foto del comunicato stampa. Cliccare semplicemente sulla foto desiderata.
Crediti fotografici: se non diversamente specificato nella didascalia, si prega di citare "Tourism and Events Queensland“ (TEQ).