Media Center

Arte sottomarina: il Museum of Underwater Art aprirà ad agosto nella costa nordorientale australiana

Sculture sott’acqua: il nuovo “Museum of Underwater Art” a Townsville è accessibile solo ai sub e agli snorkelisti. Il museo d’arte richiama anche l’attenzione sugli effetti dei cambiamenti climatici

Uno dei musei più originali del mondo sta per essere inaugurato alla fine della prossima settimana (1 agosto) nel Queensland. Chi volesse visitarlo deve immergersi. Il Museum of Underwater Art (MOUA) a Townsville è il primo museo d’arte sottomarino dell’emisfero meridionale ed è accessibile solo ai sub e agli snorkelisti.

Le oltre 20 sculture dei “guardiani del Reef” (Reef Guardians) sono state installate nell’area protetta del John Brewer Reef, al largo della costa nordorientale australiana, a 70 chilometri da Townsville. Si trovano sul fondale marino tra i 15 e i 18 metri di profondità. Le opere d’arte, chiamate Coral Greenhouse, sono fatte di acciaio inox (inossidabili) e di un cemento speciale e costituiranno una nuova attrazione per i sub della Great Barrier Reef. “Oltre alle stupefacenti sculture subacquee, sarà possibile ammirare anche un reef intatto con scogliere a picco, coralli incantevoli e tantissimi pesci colorati”, promette Adam Smith, vicepresidente del MOUA.

Responsabile del progetto è Jason deCaires Taylor, uno degli scultori sottomarini più rinomati del mondo, che ha già installato opere d’arte alle Bahamas, a Grenada, a Cancún e nel Tamigi.

Gli interessati possono esplorare le opere sottomarine del John Brewer Reef con gli operatori Adrenalin Snorkel & Dive (da Townsville) e Pro Dive (da Magnetic Island). Ulteriori informazioni su www.adrenalindive.com.au e www.prodivemagnetic.com. Dal 2021 anche SeaLink offrirà escursioni da Townsville.

Ocean Siren: colori diversi mostrano le variazioni nella temperatura dell’acqua
Oltre alle installazioni subacquee del John Brewer Reef, i turisti possono anche ammirare una nuova opera d’arte all’asciutto: sul lungomare di Townsville (The Strand) è stata installata Ocean Siren, una scultura che emerge dal mare, alimentata a energia solare e dotata di effetti luminosi speciali. I colori che cambiano rispecchiano le variazioni nella temperatura dell’acqua e hanno lo scopo di suggerire misure di tutela ambientale. La scultura reagisce live alle variazioni – i dati sulla temperatura sono forniti dal Davies Reef e dall’Australian Institute of Marine Science.

Nei prossimi anni dovrebbero esserci altre sculture sottomarine nella regione. Il MOUA ha intenzione di installare le opere d’arte al largo di Palm Island e Magnetic Island.

Ulteriori dettagli sul nuovo museo sottomarino su www.moua.com.au

Informazioni in lingua italiana sul Queensland all'indirizzo www.queensland.com