Media Center

Immergersi e dare una mano ad allevare i coralli nella Great Barrier Reef

Allevare i coralli nella Great Barrier Reef: i sub escursionisti aiutano i biologi marini nel “Coral Nurture Program” – è la prima volta che tour operator turistici e studiosi collaborano insieme

I turisti potranno così aiutare attivamente a proteggere la Great Barrier Reef. Un massimo di otto sub esperti accompagnerà, nel nuovo Citizen Science Tour di @Passions of Paradise di una giornata intera, biologi marini esperti durante il loro lavoro scientifico e li aiuterà ad allevare i coralli. Gli ambientalisti saranno quindi impegnati nel cosiddetto Coral Nurture Program.

Questo programma è stato creato da un team dell’Università tecnologica di Sidney. È in corso uno studio sulla salute e resistenza del Reef in diversi punti della Great Barrier Reef. “Insieme ai nostri esperti di sostenibilità abbiamo lavorato molto alla registrazione dei dati a Hastings Reef per rendervi possibile un allevamento di coralli”, così Scotty Garden - a capo di Passions of Paradise, un operatore turistico del Reef a gestione familiare - spiega l’idea della nuova “nursery per coralli”.

La collaborazione tra biologi e tour operator
Oltre alla lotta contro la vorace stella marina corona di spine e alla collaborazione a Eye on the Reef, il programma creato dal Great Barrier Reef Marine Park Authority per analizzare scientificamente i dati raccolti, col Coral Nurture Program a Hastings Reef ci si occupa in particolare dell’allevamento dei coralli e della sorveglianza dei coralli esistenti e di altre creature marine. Certo, progetti simili sui coralli esistono già nella Great Barrier Reef, ma qui ci sono due novità: per la prima volta tour operator turistici e studiosi collaborano insieme. Ed è anche la prima volta che è stato utilizzato un cosiddetto Coral Clip, che riattacca in modo naturale, con l’aiuto di un clip, i pezzi di corallo staccatisi, i cosidetti Fragments of Opportunity, agli alberelli di corallo già esistenti. In passato, questi coralli venivano allevati nell’ambito della Coral Nursery. Così, Passions of Paradise ha potuto ripiantare più di 2.500 pezzi di corallo a Hastings Reef negli ultimi 18 mesi.

Oltre a Passions of Paradise, sostengono questo progetto di ricerca altri quattro operatori del Reef di Cairns e Port Douglas: Wavelength, Ocean Freedom, Sailaway e Quicksilver Cruises. Ulteriori dettagli riguardo al Coral Nurture Program sul sito www.coralnurtureprogram.org

Passions of Paradise offre il Citizen Science Tour, di un’intera giornata, ogni venerdì. Si raggiungono due siti dell’Outer Reef e sono comprese due immersioni intensive. L’escursione di un giorno all-inclusive da/per Cairns costa circa 255 euro. Ulteriori dettagli su www.passions.com.au/eco-tour

Ulteriori informazioni sul Queensland nel nuovo sito web www.queensland.com


Le foto possono essere scaricate direttamente QUI. Cliccare semplicemente sulla foto desiderata. Crediti fotografici: Passions of Paradise.

Avviso:
A causa della pandemia da coronavirus, vige un divieto d’ingresso in Australia per i visitatori stranieri. Informazioni aggiornate sulla situazione Covid-19 sono disponibili qui.